logo

Un’opera d’arte e un doodle per Google

Per festeggiare l’anniversario del più importante motore di ricerca, l’artista trentino Mirko Demattè ha voluto realizzare un’opera che portasse in sé un segno distintivo comune al colosso statunitense destinatario e all’artista creatore.

 

Il trait d’union si è concretizzato nell’incontro tra progresso e rispetto per l’ambiente, pensiero che sta alla base della produzione di Demattè e che rispecchia Google, sempre all’avanguardia tecnologica, ma con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale.

Per chiudere il cerchio, Demattè ha utilizzato un materiale altamente innovativo ed ecosostenibile, frutto di anni di ricerca: il woodn, un composto di pvc e bambù, ecologico e privo di emissioni.

 

L’artista trentino è il primo a utilizzare il woodn per realizzare delle opere d’arte, lavori dalle inconfondibili forme e sinuosità che connotano fortemente la sua produzione artistica.

 

Chissà se con questo omaggio Demattè riuscirà ad aggiudicarsi il nuovo doodle del 27 settembre 2012.

 

 

Mirko Demattè, percorso artistico:

 

Dall’action painting allo spazialismo, Mirko Demattè approda a una concezione dell’arte che annulla tutto ciò che è stato per generare un nuovo modo di creare.

 

La tela bianca è il nulla, le costruzioni tridimensionali che la segnano sono il nascere e l’aggregarsi degli atomi che daranno vita al tutto.

 

Le sue sculture in woodn rappresentano il “gate”, quel portale attraverso cui l’artista osserva il prendere forma delle proprie creazioni. Le due forme d’arte diventano inscindibili l’una dall’altra.

 

Demattè è l’artista che abbraccia sport, letteratura, finanza e design. Premia la maglia rosa del Giro d’Italia nel 2009, espone alla Feltrinelli di Parma, apre il 2011 con una prestigiosa mostra all’UBS Banca di Lugano ed espone al Made Expo di Milano, la fiera di settore più visitata d’Italia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.